Pagine

Asilo Nido


Prima o poi, arriva per tutt@ il momento di lasciare i propri pargoli alle cure di persone "sconosciute".
Vedi: ASILO NIDO (o Scuola Materna).

L'altro giorno, parlando con una collega di lavoro (vi ricordo che sono una lavoratrice precaria aka interinale aka atipica aka grossi cetrioli nel deretano) si discuteva di ASILO SI, ASILO NO. La collega, che per rispettare la legge sulla privacy chiameremo “Bella in Rosa” (vista la straordinaria somiglianza) cercava di rincuorarmi dicendomi “No! Io finchè ********* (nome del figlio) non saprà parlare e non potrà raccontarmi tutto non lo manderò all’asilo. Ma non senti quante se ne dicono? Quante se ne sentono? Quante se ne leggono? E se la maestra lo picchia? Se la maestra lo maltratta? Se la maestra LO ABUSA??? Ma che non li leggi i giornali?”

PANICO.

Un’altra mia amica, che per praticità e per la legge 675/96 chiameremo "Juliette Lewis in Natural Born Killers", sentendomi molto preoccupata al telefono mi ha convocato immediatamente per una sessione di psicoterapia su Skype.
Ecco uno stralcio di conversazione:

Juliette: “Allora? L’hai segnato Leo al nido”?
Manu: “Eeeeeemmhhhhh…ancora no! Sto temporeggiando”
J.: “ Ma come! Sbrigate! Guarda che il 30 scade il tempo!”
M: “ No maaaaaa….magari i nonni sono disponibili per tenerlo ancora un’anno prima della materna…Porello…è ancora piccolo! Magari il prossimo anno è più grandicello, si esprime meglio, comunica i suoi bisogni, mi può racc…
J.: “ Ma che cazzo stai a di”?
M.: “AAAAAAAAAAAAHHHHHH! Sto in paranoiaaaa! "Bella in Rosa" m’ha detto che se lo mando al nido lo tortureranno psicologicamente, lo frusteranno, lo obbligheranno a mangiare le tortine di fango che cucinerà in giardino con gli altri bimbi, lo obbligheranno a vedere TUTTI i cartoni Disney a ripetizione con gli aghi sotto gli occhi come in Arancia Meccanicaaaaaaaaaaaaaaaaa!”
J.: “No, vabbè, ma aripijate! Ma daaaai! Guarda che *******  e ******* ci vanno da due anni e si trovano benissimo! Certo, SE QUANDO LO PORTI AL POSTO DELLA MAESTRA TI APRE LA PORTA CRUDELIA DE MON INGARELLATA DE COCAINA CON UN DALMATA DECAPITATO IN MANO, allora al limite ce ripensi…”
M.: “Gosh”.



5 commenti:

  1. ahahahaha!!!!! io dico "buooonseeensooo" perché oltretutto io me fiderei più di crudelia ingarellata di cocaina che di una "bella in rosa" pensa un po'! :D
    <3

    RispondiElimina
  2. Effettivamente "Bella in Rosa" è oltremodo inquietante... Ma tra breve racconterò la mia esperienza "indagine sui Nidi..."

    RispondiElimina
  3. mmm. la tag ´santapazienza´ mi fa un po' pensare che ho capito chi è juliette lewis! mammabbestia mi fai morire! brava brava ma ancora piú brava se ci vieni a trovare!! un sacco di baci a te e leo che ormai sta diventando un adolescente, azz... io ancora sogno di vedere lui e frido insieme: o se amano o se menano. o forse una cosa non esclude l'altra...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...pensavamo di fare una carrambata a metà novembre! :)

      Elimina